giovedì 31 marzo 2011

100 parole: il vocabolario inglese di Capello

Il ct della Nazionale di calcio inglese, Fabio Capello, ha dichiarato che gli sono sufficienti 100 parole per spiegare la tattica ai suoi calciatori. L'affermazione non è passata inosservata ai giornali britannici, quasi un delitto di lesa maestà quello commesso dall'allenatore italiano, banalizzare il british language può diventare una pericolosa prova di forza. Ecco allora che il Sun ha fatto le pulci all'ingaggio di Capello e ha calcolato che ognuna delle 100 parole costano 60mila sterline, visto il suo compenso di 6 milioni di sterline l'anno. Anche il più austero Guardian non si è tirato indietro nel dibattito e ha cominciato a chiedersi in quali altre professioni si potrebbe sopravvivere conoscendo solo 100 parole. Una domanda rimasta probabilmente insoluta. Beppe Severgnini ha scherzosamente rilanciato sul Corriere della Sera: macchè 100, in Inghilterra ne bastano anche una dozzina. Si inizia con booze, alcol. Si prosegue con hair-dryer, letteralmente asciuga-capelli, in gergo calcistico anche noto come trattamento-Ferguson, sono le sgridate del mitico allenatore del Manchester United così soprannominate per gli effetti che producono le sue urla emesse a distanza ravvicinata. Si finisce con zero, zip o zilch: il nostro zero, che è anche il numero di Mondiali vinti dalla nazionale inglese negli ultimi 45 anni ...
video

Spippolare

Finora il verbo spippolare veniva usato per lo più nel senso di piluccare, staccare i chicchi (dell'uva): il termina deriva infatti da pippolo con cui si intende il chicco. Più raramente, spippolare ha anche il senso di fare qualche cosa (come leggere, comporre, cantare o suonare) con grande disinvoltura e facilità.

Un nuovo significato di spippolare lo ha coniato il parlamentare dell'Italia dei Valori, Fabio Evangelisti, che nel corso di una seduta ha detto: "Signor Presidente, vorrei dirle anche che noi non parliamo per perdere tempo, perché qui vi sono altri che sono costretti a perdere il loro tempo: vi sono undici ministri costretti qui a perdere il loro tempo, a leggere il giornale, a «spippolare» con il cellulare, anziché essere al loro lavoro".

Spippolare con il cellulare ... Da cui la nuova locuzione
"spippolamento della maggioranza", attestata dal Venerdì di Repubblica (15 aprile 2011).

sabato 26 marzo 2011

Badotelli

Una volta si chiamava SuperMario, oggi rischia di diventare più noto come Badotelli - da "bad", cattivo - soprannome coniato dal Sun dopo l'ultima bravata del calciatore Balotelli.

Secondo quanto riportato dal giornale inglese, Balotelli avrebbe sfiorato una rissa in un locale di Manchester con un amico di Jenny Thompson, la escort dello scandalo Rooney. Il procuratore dell'ex giocatore dell'Inter smentisce. Ma, da quando è a Manchester, ricorda il Corriere della Sera, Balotelli si è fatto ricordare più che con i gol (10 in venti gare) per i 9 cartellini gialli, i due rossi (l'ultimo, fatale in Europa League), la distruzione di un'Audi R8, la zuffa con Boateng, le litigate con il suo allenatore Mancini.

lunedì 21 marzo 2011

Odyssey dawn e le operazioni militari

L'intervento in Libia è stato chiamato "Odyssey dawn", Odissea all'alba. Ma alcuni contestano questa traduzione. I nomi delle operazioni militari rispondono ormai a precise strategie di comunicazione. Per evitare i tanti errori, banalità o soluzioni inopportune di un passato anche recente. Un articolo sul sito l'Occidentale ricostruisce la storia delle denominazioni delle operazioni militari. Operazioni militari? Perchè non chiamarla per quello che è: guerra. Paolo Granzotto, sul Giornale, rilancia polemicamente l'eterno dibattito sui conflitti nell'era del politicamente corretto.
video

lunedì 14 marzo 2011

Da "A bestia" a "Zuppone"

Nonna Lea e le Calippo-girls, due casi completamente diversi per spiegare il gergo dei giovani, un'altra lingua. Tanto che il sito Italysoft.com ne ha raccolto vocaboli ed espressioni in un dizionario on-line. "Elmo" e "pasqualone" per casco, "Montecristo" una persona che non si fa vedere da tempo, "punta per un ape" un aperitivo con gli amici.
video